Tag Archives: Napoli

Suffragette abusive


C’è Giorgio Bocca che sostiene: Napoli è un cimiciaio, contrasto tra paesaggi meravigliosi e gente orrenda, un’umanità repellente. E mentre una parte di me – quella più campanilista – vorrebbe sputargli in faccia, l’altra – quella razionale – è costretta ad ammettere che sì, è vero, magari Bocca l’ha sparata grossa, ma tutti i torti non li ha. D’altronde come nascondere che ci sono zone di Napoli ridotte peggio di un porcile, e come che i problemi di Napoli sono opera dei napoletani. Quanti siano questi napoletani, non è dato quantificare, ma a giudicare dal degrado si direbbe che la maggior parte dei napoletani è gente orrenda, proprio come sostiene Bocca.

Infatti, poi t’imbatti in un video di una piccola web tv che opera nell’hinterland napoletano e vedi con i tuoi stessi occhi la realtà di cui parla Giorgio Bocca. Donne e bambini che bloccano le strade, minacciano ritorsioni contro il sindaco, la polizia, la Regione, insomma contro quanti vorrebbero sfrattarli dalle case che loro abusivamente occupano da anni. Si fanno scudo dei figli e dimostrano, semmai ce ne fosse bisogno, che a Napoli l’abuso è un diritto, non una necessità come vorrebbero far credere, perché ci sono migliaia e migliaia di napoletani che queste cose non le farebbero. Minuto quattro del video: una donna urla le sue ragioni contro la telecamera dell’operatore. Dice che ha il marito infartuato, cinque figli di cui uno disabile. Una specie di suffragetta abusiva che ha pensato bene di sfornare figli a ripetizione pur sapendo di non avere le condizioni economiche e una fissa dimora. Ora, ditemi, siete ancora convinti che Giorgio Bocca abbia proprio torto?

 

In tre giorni Napoli sarà libera dai rifiuti


C.so Vittorio Emanuele, Napoli

Ero andato a trovare un’amica che ha lo studio di architetto in Corso Vittorio Emanuele, quando mi sono trovato di fronte la montagna.

Balle velardiane


Leggevo un’intervista di Claudio Velardi, l’ex spin doctor di D’Alema (assieme a Rondolino), adesso al servizio del candidato del centrodestra per Napoli, Lettieri, e a un certo punto, lui dice:  Negli spot che andranno in onda sulle tv locali non si vedrà il candidato, ma solo semplici cittadini.«È una novità che nasce dalla consapevolezza di non dover imporre il candidato alla città. Al contrario sono i napoletani a scegliere Gianni e ad accompagnarlo nel suo percorso di risoluzione dei problemi».

Bene. Gli spot sono stati pubblicati su Youtube e non sembrano ritrarre semplici cittadini ma attori. E’ possibile che sbagli, ma a me sembrano professionisti. Secondo Voi?

Ce ne sono altri tre che trovate qui.

Azzurro Lettieri


image

Gliel’avrà consigliato Velardi di usare il colore del napoli calcio?

Auguri un corno


Una nonna 74enne dovrebbe stare a casa ad accudire i nipoti, a fargli dei biscotti e a godersi la cosiddetta “terza età”, oltre che la lauta pensione da parlamentare. Ma, soprattutto, con quale faccia un sindaco così disastroso ha il coraggio di presentarsi urbi et orbi ai cittadini per fargli gli auguri? Auguri di cosa, poi? Napoli è sommersa dai rifiuti e non uno dei problemi risalenti a dieci anni fa – tanto ha governato la Iervolino – è stato risolto. Anzi, con la Iervolino, Napoli è peggiorata.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: