archivio | Jihad Feed RSS per la sezione

Uccisa Benazir Bhutto, Musharraf ringrazia


benazir bhutto 

L’attentato di stamane in cui ha perso la vita Benazir Bhutto lascia molti dubbi. Il secondo attentato – il primo proprio il giorno del suo rientro dopo l’esilio – è stato fatale alla leader dell’opposizione, che era intenta in un comizio a due settimane dalle elezioni.

La morte di Benazir Bhutto può rivelarsi non uno smacco agli americani, che l’avevano fatta rientrare in patria per sospingerla alla vittoria nelle elezioni, ma un favore proprio per il novello despota Musharraf.

Morta la sua maggior contendente, Musharraf non avrà problemi a farsi rieleggere.

La cospirazione impossibile


6847-155x230.jpg

Nel giorno della sesta commemorazione per gli attentati di Al – Qaeda negli Stati Uniti, ritornano le solite voci di complotti. I complottisti, tutti statunitensi e tutti antigovernativi, sostengono che dietro agli attacchi ci sarebbe un disegno ordito dalla Casa Bianca. Questi signori sobillano che il crollo delle torri gemelle sarebbe stato indotto con l’esplosivo o da esseri extraterrestri travestiti da essere umani (secondo loro anche il principe Carlo sarebbe un extraterrestre). Mentre al Pentagono non ci sarebbe stato nessun aereo scagliato contro. Per smontare, una volta per tutte, queste balzane teorie sono scesi in pista pezzi da novanta come Umberto Eco, Paolo Attivissimo, Stefano Bagnasco, Piergiorgio Odifreddi. Il libro si intitola “La cospirazione impossibile” ed è curato da Massimo Polidoro, membro del Cicap (Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sul Paranormale).


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: