Un altro inutile ministero


Aldo Brancher, neo ministro per il federalismo

Partito con l’intento di abolire le province, cambiare la costituzione per rendere meno onerose le spese e le lungaggini politiche,  il governo Berlusconi ha subito fatto marcia indietro. Anzi, non solo ha disatteso il programma elettorale, ma in qualche caso ha addirittura aumentato i costi. All’inutile ministero per l’attuazione del programma, detenuto da Gianfranco Rotondi, uno che ha un partito che al suo confronto un partitello da prefisso telefonico è come la democrazia cristiana ai tempi del Pci; all’inutile ministero per la semplificazione detenuto dal gaffeur Calderoli; all’inutile Santanchè recentemente nominata sottosegretario dell’altrettanto inutile Rotondi, si va ad aggiungere un altro inutile ministero: quello per il federalismo.

via Tgcom

No comments yet... Be the first to leave a reply!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: