Morattopoli


L’Onest’uomo definisce “robe da matti” le notizie e le intercettazioni scovate dai legali di Moggi (e nascoste dagli investigatori) nel corso del processo di Napoli. Non sono robe da matti. Le robe da matti sono le cose fatte dalla proprietà e dalla società Juventus nel 2006, quando fece di tutto per non difendersi e per essere condannata.
Non sono stupito. Non sono nemmeno entusiasta. L’ho scritto dal giorno numero 1, di quattro anni fa, che quelle telefonate ai designatori le facevano tutti. Non importa cosa si dicessero, perché la Juve non è stata condannata sportivamente (penalmente Moggi sarà assolto) per le cose che sono state dette durante quelle telefonate non dissimili e forse anche più innocenti di quelle venute fuori allora sugli incontri segreti tra arbitri e dirigenti di altre squadre e quelle nuove di questi giorni. No, la Juve è stata condannata per violazione dell’articolo 1 del codice sportivo, quello sulla lealtà sportiva, secondo cui non è leale intrattenere rapporti con i designatori. Su questo sono d’accordo: non è leale intrattenere rapporti con i designatori. Ma non è un illecito sportivo (partite truccate), perché di per sé i rapporti conviviali non si tramutano necessariamente in favori, rigori, ruberie e quant’altro, specie se tutti si intrattengono con tutti.
Ma la Juve, ripeto, è stata condannata per sei violazioni dell’articolo 1, per violazioni del principio di lealtà sportiva che i giudici scelti uno a uno il giorno prima del processo (e dopo aver cancellato un grado di giudizio) dall’ex consigliere d’amministrazione ed ex avvocato degli indossatori di scudetti altrui hanno comicamente trasformato, in nome del sentimento popolare (“arbitro cornuto”) e delle cronache miserande della Pravda rosa che si trova sui banconi dei gelati nei bar dello sport, in un illecito sportivo senza che ci fosse traccia di partite combinate, sorteggi truccati, ammonizioni mirate, passaggio di soldi eccetera.
La cosa più importante che sta accadendo a Napoli non è il numero di telefonate di Moratti e Facchetti (e di altri dirigenti) con gli arbitri, nemmeno il numero di cene e di pernottamenti a casa di un designatore, anche se qualcuno chiamava l’ex terzino “rompicoglioni” per quante volte era solito telefonare. La cosa più importante è che il processo, ignorato dai media nazionali ma trasmesso da radioradicale, sta sbriciolando la tesi della cupola moggiana e ridicolizzando l’inchiesta fondata sulle cronache del giornale di Carlo Verdelli.
Le telefonate trascritte dai legali di Moggi sono assolutamente innocenti, ma provate a leggerle sostituendo il nome “Moratti” con “Moggi” e immaginate che cosa sarebbe successo sui giornali dei poteri forti con tutti quei “io ci tenevo ad incontrarLa”, “le devo fare una confidenza”, “mi hanno strizzato l’occhio” (i guardalinee), “vediamo di fare dieci risultati partite utili di fila, eh!”. Chiacchiere da bar in questo caso, chiacchiere da bar nel caso di Moggi.

Ultima cosa, la Juventus. Proprietà e dirigenti della società che è quotata in Borsa devono difendere per statuto e interesse il patrimonio e gli azionisti. Devono chiedere la riapertura dei processi sportivi, avanzare esposti al procuratore Palazzi (che fa, dorme?), chiedere i danni (come ha fatto ieri quel gigante di Bobo Vieri).
Delle due l’una: o queste telefonate le facevano tutti, non contano niente, non costituiscono illecito sportivo – come credo io e quindi restituite gli scudetti, chiedete scusa e ringraziate il cielo che non chiediamo di annullare tutti i campionati successivi – oppure sono un reato come quello per cui la Juventus è stata condannata e, con lo stesso metro, vanno tolti i cinque scudetti agli indossatori di scudetti altrui. Tertium non datur. Se si scegliesse la seconda strada, quella giustizialista che però ora ai giustizialisti non piace, io sarò in prima fila a difendere gli indossatori di scudetti altrui, vincitori meritoriamente sul campo di quattro dei cinque ultimi campionati, per quanto falsati e sminuiti e resi “aziendali” dall’eliminazione degli avversari. (Cristian Rocca)

5 Risposte a “Morattopoli”

  1. Non ci sto nella pelle.
    Perchè aspettare il 13 Aprile!!!.
    Cosa possiamo, dobbiamo fare per difendere la nostra Juve?.
    Io sono pronto.

  2. La procura di Napoli ha reagito dopo la pubblicazione delle telefonate tra Moratti e Bergamo parlando di un tentativo di “fare disinformazione” e sottolineando che l’esistenza di una telefonata non rappresenti necessariamente un reato. La cosa che però lascia molto perplessi arrivati a questo punto, è che il Pm Giuseppe Narducci in data 27 Ottobre 2008, nella sua requisitoria di apertura del processo celebrato con rito abbreviato nei confronti di 11 imputati, tra i quali Antonio Giraudo, aveva smentito categoricamente l’esistenza di altre telefonate che riguardassero altri dirigenti; ”balle smentite dai fatti” per usare le sue parole.
    Lo scopo era quello di liquidare la tesi sostenuta da diversi imputati, tra i quali Moggi e Giraudo, seconda la quale ad intrattenere rapporti con i designatori erano tutti i dirigenti di tutte le squadre e che la cosa fosse normale e risaputa. Queste le parole del Pm Narducci nella sua requisitoria:
    ”Piaccia o non piaccia agli imputati non ci sono mai telefonate tra Bergamo o Pairetto con il signor Moratti, o con il signor Sensi o con il signor Campedelli, presidente del Chievo. Ci sono solo quelle persone (gli attuali imputati, ndr), perché solo quelle colloquiavano con i poteri del calcio. I cellulari erano intercettati 24 ore su 24: le evidenze dei fatti dicono che non e’ vero che ogni dirigente telefonava a Bergamo, a Pairetto, a Mazzino o a Lanese: le persone che hanno stabilito un rapporto con questi si chiamano Moggi, Giraudo, Foti, Lotito, Andrea Della Valle e Diego Della Valle”
    Adesso il Pm Narducci dovrà spiegare il perché di queste sue affermazioni, e chiarire se la sua negligenza fu di natura colposa o dolosa. Un velo sempre più torbido avvolge dunque la vicenda che adesso merita chiarezza nel più breve tempo possibile vista la grossolanità delle contraddizioni emerse che non lasciano margini ad interpretazioni di sorta.

  3. cominciano ad aver paura, continuiamo con e-mail, fax, lettere, interventi sui forum, a difendere la juventus e a scoprire la verità. i pinocchi giornalisri e i perdentoni- spreconi, cercano di tacere o minimizzare quello che sta venendo a galla, continuiamo a farci sentire

  4. Il Sig. Moratti dovrebbe vergognarsi e restituire il maltolto : minimo 2 scudetti + Ibra, I media giornali e TV oggi non sono interessati alle conversazioni telefoniche di Morattopoli. Matrix (canale5) non parla, non c’è più Mentana (interista convinto), la Gazzetta dello Sport cerca di arrampicarsi sui vetri vero Sig. Palumbo e Cannavò non c’è più. Anche il compianto Facchetti non c’è più ma telefonava a Bergamo eccome. Il Coll. Auricchio quale giudice supremo aveva deciso quali telefonate far apparire e quali non considerare. Il PM Narducci afferma che Moratti non aveva MAI parlato con il Desigantore Bergamo. Il Sig. Guido Rossi, avvocato di grande fama passa dal CDA dell’Inter alla Lega Calcio, regala gli scudetti all’Inter, si dimette e va a fare il Capo di TelecomItalia dove prima c’era Tronchetti con Tavaroli. Il Sig. Sandulli non sapeva. E’ stata la più grande farsa del calcio in Italia a danno della squadra che nella finale dei mondiali 2006 aveva in campo 8 giocatori più Nedved ed Ibra. Vergogna Infinita, bisogna far sapere alle nuove generazioni che il Sig. Moggi DIFENDEVA solo la Juventus contro il Sig. Moratti Petroliere ed il Sig.Berlusconi proprietario della TV italiana e del Milan.
    Ibra venne giustamente squalificato (3 giornate) per una gomitata a Cordoba con prova televisiva per la partita contro il Milan, ma Delpiero fece una rovesciata e Trezeguet fece gol a SanSiro. La Juve vinse ed il Milan usci sconfitto. La settimana prima della partita fecero vedere un video in cui Cannavaro si sottoponeva ad una flebo ai tempi in cui militava nel Parma (ma non lo dicevano in TV), messaggio chiaro Juve uguale a drogati. Perchè non è stata usata la prova TV contro Chivu che ha calpestato volutamente Toni contro la Roma pochi giorni fa ? Perche non è stato ampiamente documentato che il gol di Milito era in netto fuorigioco (tre giocatori)? Se il palo alla fine fosse entrato la Roma avrebbe visto un altro film. Perche il Sig. Mou allenatore dell’Inter non si lamenta dei due rigori che non gli sono stati fischiati contro il Chelsea e nesuno li fa vedere ? Il Sig.Ancellotti che è sempre stato e sarà sempre un grande uomo da calciatore a da allentore non ha parlato.
    Cari Interisti insegnate lo spirito sportivo ai vostri figli e come esempio portategli Balotelli e Materazzi che lo incarnano benissimo anche perchè sono gli unici due italiani che giocano qualche rara volta e ditegli che campioni come Mazzola,Corso,Picchi,Sarti,Guarneri,Burnich,Bedin,Facchetti non ci saranno più perchè nell’Inter giocano solo stranieri. Buona semifinale di Champions con il Barcellona , salutateci Messi e Ibra.

  5. Sembra oramai quasi chiaro cosa si e’ voluto fare dopo le prime intercettazione, fuori Moggi dal calcio,anche giustamente,ma appoggiare in questo modo i Ladroni Merdazzurri con il Sig. Guido Rossi e il Tronchetto dell’infelicita’ che dovrebbe essere rinchiuso da anni con i leoni davanti alla sua cella e’bellissimo,solo in Italia succedono queste cose, far finta di fare chiarezza ma sempre e solo da una parte,non e’ il modo di rendere chiare le cose, a questo punto se si vuole ridare dignita’ ad un campionato che non e’ ha, e’ giusto che tutti quelli che sono implicati paghino anche a costo di dover annullare diversi campionati, come ad esempio il primo dell’Inter dopo il ritorno in A della Juve,quanto e’ pilotato quello scudetto e’ sotto gli occhi di tutti quelli che hanno il coraggio di guardare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: