A Bassolino piace bisex


La si può definire la legge bisex, è la curiosa nuova legge elettorale che regolerà le elezioni regionali del prossimo anno in Campania e che l’Assemblea in carica ha approvato qualche settimana fa in forza del potere riconosciuto alle regioni di farsi da sole le leggi elettorali. La particolarità è data dalla possibilità che l’elettore avrà di esprimere due preferenze fra i candidati della lista prescelta che dovranno però essere uno di sesso femminile e l’altro di sesso maschile. Se si votano due uomini o due donne la preferenza è nulla, così se si vota solo una donna o solo un uomo. È consentito votare la sola lista senza alcuna preferenza. L’obiettivo evidente è di incentivare la presenza femminile nel Consiglio regionale campano: oggi le donne elette sono solamente due, anche se una di esse è il presidente dell’Assemblea, Sandra Mastella. Per il governo però la scelta delle ‘preferenze bisex’ sarebbe incostituzionale. Per questo la legge campana sta per essere impugnata davanti alla Consulta.

viaA Bassolino piace bisex | L’espresso.

2 Risposte a “A Bassolino piace bisex”

  1. Cos’altro si potrebbero inventare? Eleggere uno biondo e uno moro?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: