In difesa di Santoro, ovvero del giornalismo


Non comprendo la natura e le giustificazioni di tutte le critiche che stanno piovendo su Santoro e Anno Zero. A parte le naturali lagnanze del Governo (finalmente Fini è tornato quel che era, se ne sentiva il bisogno, pena crisi d’identità per noi poveri sinistrati), mi hanno stupito invece le critiche degli abruzzesi e di quanti hanno preso a cuore le sorti dei terremotati. Insomma non ci ho capito molto, a dire il vero. Dove avrebbe sbagliato Santoro, forse non doveva intervistare gli sfollati critici, non doveva segnalare qualche mancanza da parte della protezione civile? Al contrario ritengo che il lavoro giornalistico debba essere proprio questo, anche perché bisognerebbe smetterla di elogiare la Protezione civile che sta lì proprio per gestire le emergenze e dunque non c’è da assegnargli un oscar se accorrono sui luoghi del disastro. Trovo condivisibili le parole di Travaglio ma soprattutto quelle di Diego Cugia, che scrive:

A parte “Report”, qualcosa di “Ballarò” e un pizzico di “Blob” e de “Le Iene”, non esiste attualmente nessuna offerta televisiva che, al pari di “Anno Zero”, svolga una sana, indispensabile funzione di giornalismo critico e d’inchiesta in Italia. Per questo, piaccia o meno, mi stia simpatica o un poco “allergica”, la trasmissione di Santoro giustifica ampiamente, per quanto mi riguarda, il pagamento del canone pubblico, perché serve da pungolo, approfondimento e stimolo alla formazione delle opinioni in un mare di desolante pensiero unico o non pensiero tout-court. A partire -salvo rare eccezioni- dalla mediocrità dei telegiornali che sono di una monotonia stucchevole, come se qualcuno avesse ordinato che i Tg si fanno così o niente, mentre credo che il modello, l’impianto, avrebbe urgente bisogno di autori, forse più della carta stampata. Il fatto che il Governo, presieduto dal proprietario della televisione concorrente, sia sceso in campo contro un programma di due orette a settimana come “Anno Zero”, e si debbano leggere, con imbarazzo di essere italiani, dichiarazioni di fuoco del presidente della Camera e dell’ex ministro delle comunicazioni, è sia tragico che ridicolo. Prima di tutto perché ciò convincerà ancora di più Santoro di essere Santoro (e questo mi costringerà ad assumere dosi spropositate di antiallergico prima di potermi godere il suo programma) in secondo luogo, perché è la millesima riprova (e non se ne sentiva davvero il bisogno) che il nostro governo è schierato contro la libera opinione e l’art.21 della Costituzione.

9 Risposte a “In difesa di Santoro, ovvero del giornalismo”

  1. Forse è proprio il dare informazioni, nominare Impregilo invano, mettere in discussione il dogma del Ponte e la verginità di Bertolaso che dà fastidio.
    Solidarietà a Santoro.

  2. Santoro Santoro Santoro…è bravissimo, lo vogliamo!…vogliamo una libera informazione

  3. in uno stato libero libera informazione. e’ capacità critica del singolo analizzare i dati raccolti e giungere a una propria idea. ben vengano Annozero e Report (il mio preferito). se non c’è varietà di informazione non c’è varietà di pensiero: una società piatta culturalmente formata dalla “Fattoria”

  4. santoro stra all’informazione come Rocco Siffredi al cinema…. c’è a chi piace vedere le teste di quarzo in azione…. 🙂

    Ad Annozero la banda Santoro specula sul dolore dei terremotati e scredita i soccorritori. Ma il bersaglio è sempre Berlusconi

  5. Mamma mia!! in che povero stato siamo ridotti. è mai possibile che una voce critica debba essere oosì maltrattata? il fatto stesso che scateni tante polemiche sta a indicare la mancanza di un vero giornalismo. se esistessero i veri giornalisti la critica dovrebbe essere la normalità.L’America insegna.

  6. se toccano santoro e’ la volta buona che butto la tv dalla finestra.
    viva la libera informazione, fede liguori giordano rossella in galeraaaaaa

  7. In nessuna delle critiche si contesta la sostanza di quello che si e’ detto in trasmissione. Si dice “indecente”, “inaccettabile”, ma non si capisce esattamente cosa. Averle dette?
    Si dimostri l’infondatezza. Che diamine, con 5 televisioni a disposizione ci sara’ anche modo di ribattere alle accuse o allusioni o altro.
    Se qualcuno non segue la retorica continua della solidarieta’, del popolo fiero che non ha bisogno di nessuno, se non loda senza riserve la macchina dello Stato e il lider maximo che abbraccia le vecchiette, allora rema contro, sfrutta, complotta, sciacalla…

  8. PARTITO DELLE LIBERTA.Già quale libertà più vera è quella di denunciare pubblicamente abusi edilizi, cementificazione di bassa resa, una PROTEZIONE CIVILE che non sà in caso di emergenza da che parte girarsi. Uno stato che ha tagliato i fondi x anni a VIGILI DEL FUOCO, CARABINIERI, PUBBLICA SICUREZZA,ecc…
    VIETATO DENUNCIARE TUTTO CIO’.
    Già ora la MAGISTRATURA ha aperto un’inchiesta!!!
    Chi ora pagherà la ricostruzione dell’ABRUZZO?
    Il CAVALIERE? Il sig. FINI? Il PARTITO DELLE LIBERTA’?
    Che fine farà ora il vostro PIANO CASA x incentivare l’economia.
    VERGOGNATEVI voi e i vostri stipendi d’oro, voi e i vostri supermanager,voi e il vostro sistema corrotto.
    Voi denunciate chi denuncia.
    Voi mascherate con un falso giornalismo il male di questa povera nazione.
    Il vostro è puro terrorismo perchè con la vostra falsa ideologia negate la verità.
    Perchè mai se uno non crede in voi deve essere per forza COMUNISTA?
    IL vostro è pur sempre un giornalismo di scarsa e bieca informazione.
    Penso al sig. EMILIO FEDE, già guai a contraddire il suo padrone SILVIO.
    Con notiziari di bassa elevatura, in fondo il popolino deve essere istruito ad essere ignorante.
    PRIMA PAGINA: Grande Fratello, Striscia La Notizia, Gabibbo, Gerry Scotti, Le Veline,La Talpa,ecc..
    Già va tutto bene,
    LAVORO, BANCHE, SCUOLA, POLITICA, ECONOMIA,
    Gente che ogni giorno perde il posto di lavoro,
    denaro che non ha più valore,
    case pignorate,
    fabbriche che chiudono,
    banche usuraie,ecc…
    FALSI FALSI FALSI
    Un governo che per anni ha combattuto per abbatere LO STATO SOCIALE, ed ora improvvisamente lo riscopre.
    AMMORTIZZATORI SOCIALI, RICOSTRUZIONE,BONUS ALLE FAMIGLIE PIU’ BISOGNOSE,ecc…
    Mi vergogno di questa falsa informazione, detto da un cittadino Italiano, che crede ancora ad un diritto di replica, uno che ha il coraggio di vedere ancora le cose dall’altro lato e per questo non vuole essere classificato per forza COMUNISTA solo perchè non la pensa come voi Sig. SILVIO BERLUSCONI.
    BLA BLA BLA BLA
    In fondo non siete meglio dei vostri predecessori DC. PCI.PSI.PLI.ecc…..
    Perchè lei ed il suo partito,sotto altre sembianze siete gli stessi.
    Quelli che ci hanno portato ad essere quello che ora siamo.
    Uno stato fallito!!!
    Uno stato che soppravvive con le menzogne.

  9. il regime sta tornando…..solo un colpo di stato potrebbe salvarci….la loro fortuna è che gli italiani,la stragrande maggioranza, è ignorante ottusa e disinteressata…..forse ci meritiamo tutto questo….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: