Il superenalotto non è una tassa


superenalotto1

Nell’ipertrofia di iniziative cialtrone a sostegno dei terremotati dell’Abruzzo, spiccano tre gruppi creati su Facebook che hanno ricevuto in totale un milione e mezzo di adesioni. In sostanza gli aderenti ai gruppi chiedono – non si sa a chi –  che il montepremi del superenalotto sia devoluto alle vittime del terremoto. Circa quaranta milioni di euro da donare interamente. Nulla di più onorevole e condivisibile, peccato che la cosa sia di dubbia praticabilità. Non si può devolvere il montepremi del superenalotto semplicemente perchè i giocatori non hanno espresso alcuna volontà in tal senso, per di più, il montepremi è frutto di accantonamenti di concorsi precedenti, quando nemmeno c’era il minimo presagio della tragedia che si sarebbe vissuta. Bisognerebbe, quindi, indire un concorso specifico specificando che l’ammontare del montepremi sarà devoluto in beneficenza. Non è questo il caso del superenalotto, che di suo finanzia già diverse opere culturali. La schedina del superenalotto non può diventare tassa una tantum, anche perchè la donazione è tale quando è spontanea e non imposta.

4 Risposte a “Il superenalotto non è una tassa”

  1. !In sostanza gli aderenti ai gruppi chiedono – non si sa a chi – che il montepremi del superenalotto sia devoluto alle vittime del terremoto.”
    come non si sa a chi??? alla classe politica no??? a chi sta al governo!!!!
    cmq evidentemente la cosa non è cosi impraticabile dato ke diversi senatori del pd hanno portato in aula questa proposta no????
    e poi noi italiani le regole le abbiamo sempre raggirate….per una volta che questa nostra abilità servirebbe x qls di buono, perkè non sfruttarla??
    le regole sono fatte x essere infrante, diceva un noto detto!

  2. Per non parlare della proposta (esiste un gruppo su facebook anche per questo) di mandare a casa i concorrenti dei reality e girare i loro compensi in Abruzzo.
    Praticamente vuol dire chiudere un attività privata per destinare ad altri i compensi… geniale!

  3. questa cosa è veramente GENIALE e ci sto ridendo, giuro.
    Mi sa di una catena di S. Antonio, Antonio..;)

  4. Concordo in pieno con quanto hai scritto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: