Il comandante manesco


sementa

Si dice sempre che in Italia non si fa abbastanza giornalismo d’inchiesta, poi succede che un giovane giornalista napoletano viene preso a schiaffi per un articolo risultato indigesto al comandante dei vigili urbani di Napoli. Alessandro Migliaccio ha raccontato per il giornale “il Napoli” tutte le illegalità che accadono in un quartiere di Napoli, guarda caso lo stesso in cui abita Luigi Sementa, l’ex colonnello dei Cc assunto a capo dei caschi bianchi. Il giornalista viene prima convocato, in modo piuttosto irrituale tanto che si parla di comparizione “informale”, successivamente gli vengono chiesti i documenti a mo’ di intimidazione e alla fine colpito ripetutamente dall’ex ufficiale dei carabinieri. Il tutto viene perfettamente resocontato da un video, girato con una telecamera nascosta, che oggi diviene di dominio pubblico. È sconcertante il comportamento di Sementa ma lo è ancor più il silenzio del Sindaco Iervolino. L’ectoplasma che non vuole proprio smobilitare dal comune, nemmeno stavolta ha trovato la forza per muovere un muscolo e cacciare il comandante dei vigili urbani. L’amministrazione Iervolino è di gran lunga la peggiore degli ultimi cinquant’anni. 

6 Risposte a “Il comandante manesco”

  1. silenzio non sembra, ho letto che ha recapitato solidarietà da tutte le parti, almeno qualcosa sa fare…

  2. semplicemente indignato!
    ecco le nostre forze dell’ordine: deboli e pavide con i malavitosi, integerrime e spietate con la gente onesta.
    vada a fare un altro lavoro…..il comandante!

  3. Salvatore Ferragamo Rispondi 13 dicembre 2008 a 13:21

    Come sempre sano solo fare …..
    i BUONI con i Cattivi
    e i CATTIVI con i Buoni
    Vergognatevi avete rovinato una città.

  4. ora che hai pubblicato il video, mi raccomando, porta sembre con te una telecamera nascosta 🙂
    (ehm…brutta battuta lo so, ma pensa che se non la portava con sè, forse nessuno gli avrebbe creduto, ma si sarebbe parlato di uno che cerca la popolarità).

  5. Sono contenta che tu ne abbia parlato.
    E’ stata una storia assurda.

    morosita http://www.morosita.it

  6. La violenza è sempre e comunque un’azione reprovevole e ancor più reprovevole se a commetterla è un tutore della legge. Se il Comandante ha servito per anni lo Stato con tanto valore e contegno, e io non ho nessun motivo di dubitare, nel giro di pochi minuti si è giocato il decoro e l’onore con un gesto scorretto e incivile.Educazione, buon senso e autocontrollo, soprattutto per chi ricopre una carica, non deve mai venire a meno.Una punizione esemplare da è passata in cavalleria, spero almeno che difronte alla legge paghi il giusto prezzo.La violenza non è mai giustificabile!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: