La signora del calcio contro Berlusconi


 

ilaria-damicoProprio in questo momento Ilaria D’Amico, detta la donna del calcio, sta lanciando il suo anatema contro il Governo. In ballo c’è l’aumento dell’iva sugli abbonamenti, raddoppiata dal 10 al 20%, che potrebbe portare all’aumento dei costi di abbonamenti. La cosa avrà in ogni caso una ricaduta sul consumatore, su questo hanno ragione l’amministratore delegato di Sky e Ilaria D’Amico, in quando il monopolista italico per il satellite si comporterà come ogni azienda del mondo e ritoccherà le tariffe per non rimetterci nulla. È pur vero che sky non è bene primario ma al contrario di lusso (visti i prezzi), sia pure quasi necessario per chi vuole scampare alla deprimente programmazione pop di rai e mediaset. Tuttavia sky dimentica di aver già ritoccato i costi di abbonamento, includendo nel canone bimestrale i costi che prima erano aggiuntivi per mysky e mysky hd. E dimentica pure che ormai le sue reti raccolgono ingenti capitali dalla pubblicità, sempre più presente nella programmazione di una pay tv che teoricamente dovrebbe escludere ogni tipo di spot, invece ce la si ritrova sovrimpressa persino quando si guarda a pagamento una partita di calcio. In conclusione: papocchio del governo che si ritorcerà contro il consumatore e vittimismo a mo’ a di alibi da parte si sky. 

8 Risposte a “La signora del calcio contro Berlusconi”

  1. ma sto sky
    merita effettivamente?

  2. Da domani Mediaset sara’ in differita su Sky Canale 123……

  3. Tu la signora di calcio molto bella,ma tu e contra mio sogno SILVIO?io adoro mio raggio di sole SILVIO,tutto le notte io sogno de lui,su viso d’amore,vorrei le baciarlo con amore,ma come fare?ieri ho vedo al TG1 molto foto di SILVIO,ce che mi dare molto piacere,ho passato una notte encore piu bella,io adoro SILVIO,lui e mio raggio di sole,ho bisogno de le baciarlo,sara uno bello regalo,piu bello che soldi,abbracciare mio sogno SILVIO,grazie de mi capisco,ho 48 anos,sono francese,sophie

  4. @Laura TS
    Merita, ahimè.
    Solo per i documentari ci sono decine di canali, io divoro History Channel.
    Il cinema, invece, non lo trovo granchè
    E neanche il TG è tanto male, a dire il vero
    Imvho

  5. Ma ragazzi, Sky non sarà mica intoccabile, no?! Siamo in recessione, molte persone non hanno nemmeno il pane da mettere sotto ai denti e pensiamo a difendere il suo “privilegio”? L’iva al 20% non solo mi sembra giusta ma mi fa pensare ad una lunga serie di elementi, tra cui tutta la pubblicità che devono sorbirsi gli abbonati, alla faccia della pay-tv!
    E poi mi fanno ridere le voci secondo le quali questa cosa si ritorcerà contro gli spettatori. Se qui in Italia avessimo un pò più di coraggio nel far valere le nostre idee non dovremmo temere ogni volta che un nostro diritto (od un altrui dovere) si ritorca sempre e soltanto contro il povero cittadino! Se gli utenti ritenessero di avere subito un’ingiustizia avrebbero un’arma devastante, il boicottaggio. E’ come la questione dei costi di ricarica per i cellulari, una cosa tutta italiana. Anche se come abbiamo potuto costatare le varie compagnie hanno “comunicato” tra di loroe, guarda un pò, le tariffe sono state ritoccate. A mio avviso in quel caso lo Stato ha lasciato le cose a metà.

    Ma comunque. E che l’iva gliela dovrebbero pagare gli abbonati? O magari tutti i cittadini italiani con una grande colletta? Perché, sennò non saprebbero come tirare avanti la carretta?.
    Ma insomma, la mia famiglia paga le tasse (tante, troppe) fino all’ultimo centesimo, facendo sacrifici e vedendo una buona fetta del gruzzoletto che se ne va dalle proprie tasche. Perché gli altri non dovrebbero fare altrimenti? Che siamo marziani, noi? Purtroppo però sono tutti troppo impegnati a dare addosso a Berlusconi ripetendo ogni volta la nenia del conflitto d’interessi. Per questo ringraziamo ALCUNI giornalisti che hanno un pò troppo zelo partitico per non essere dei politici.
    E intanto il mondo gira, alla faccia nostra. Come sempre.
    Se vogliamo fare i Robin Hood, ricordiamoci: Robin difendeva i poveri.

  6. sky e’ in forte crescita…bisogna fermarla!! questo e’ il motivo vero della tassa su “sky”..
    il problema nn e’ se sky merita o no…il problema e’ che NON CI SONO ALTERNATIVA ALLA RAI/MEDIASET, tutte sotto lo stesso padrone!!!
    perche secondo voi rete 4 occupa le frequenze di europa 7, facendoci pagare dai l 1 GENNAIO 2006…SEICENTOMILA EURO di multa alla corte di giustizia europea OGNI GIORNO!!!!!!!!!!
    emilio fede non vale niente, ma una televisione nazionale sarebbe drammatica per il padrone silvio berluscon!!!
    sky comincia ad imporsi con la sua qualita’…e questo e’ un pericolo…se non basta l’aumento a fermare gli abbonamenti, ci sara’ altro…vedrete…

  7. Lasciate intatto SKY, che ci permette di vedere tutte le partite in Serie A, anche se a pagamento chi se ne frega

  8. Credo che l’aumento iva fosse previsto in base ad una direttiva UE, e che tale provvedimento sia stato previsto già dal governo Prodi; in questo specifico caso, quindi, non si tratta di guerra televisiva.
    Non che non ci sia: la guerra delle TV c’è, ma la combattono in altri modi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: