Il Santo(ro) che non si imita


violanti-santoro

Da totem della sinistra a delusione senza fine: santoro non finisce mai di stupire. Francamente pensavo che uno come lui abituato alla lotta dialettica, alla satira crudele di Vauro, fosse più sportivo e la prendesse a ridere dopo aver ascoltato la sua imitazione che Joe Violanti fa dalle frequenze di Rds. Invece assume un avvocato per diffidare Rds dal ripetere un simile affronto, accusandola, addirittura, di “furto d’identità”. Che non si capisce dove sia perché il falso Santoro alla fine della telefonata con la Gelmini si qualifica, svelando dunque la sua identità. Ma pure se non l’avesse fatto non sarebbe stata comunque cosa da scomodare carte bollate. 

3 Risposte a “Il Santo(ro) che non si imita”

  1. Per la serie:”quando si predica bene e si razzola male”….
    Come esiste un “dovere di cronaca” esiste anche un “dovere si satira” almeno per ironizzare sugli aspetti più grotteschi delle questioni e sdrammatizzare i toni, spesso forti, che incidono sulla comunicazione rendendola poco pacifica e complessa.
    “Furto d’identità”?
    Viviamo nell’era del Big Brother o meglio conosciuto in Italia con una progressiva serie numerica delle lettere GF.
    Credo che Santoro dobvrebbe frequentare altri lidi, e non solo gli studi della Rai, per rendersi conto, che benchè sia un suo diritto protestare, ha preso una gran cantonata (una delle tante visto che preferisce dar lavoro alle non giornaliste invece a chi è veramente qualificato per stare in Tv e fare anche da valletta carina), con questo eccesso di reazione.
    Molto più con stile e garbo e molto più pungente sarebbe stata una reazione con altrettanto sorriso sulle labbra e avrebbe potuto reagire con una battuta, una gag, magari facendosi aiutare con una vigna dal suo amico Vauro…
    Insomma, si risponde con la stessa moneta se proprio non si vuol andare fuori le righe ;)
    E in privè magari, una telefonatina…ad hoc, ma così, proprio Lui che sfotte tutti quelli gliele fanno girare, non va bene.
    Eh no, Eh no, Eh no…
    Michelino, ma che cazzo mi combini? ;)

  2. Ciao a tutti, e un saluto all’autore del blog. Vorrei invitarvi a visitare questo nuovo sito-giornale on line dedicato alla politica, ma anche al cinema, alla letteratura (oggi pubblichiamo un bellissimo articolo sul rapporto tra Italo Calvino e il Pci): si chiama il Politico.it e lo potete visualizzare all’indirizzo http://www.ilpolitico.it
    Aspettiamo i vostri commenti (in coda agli articoli e via posta elettronica).
    Se poi voleste anche aggiungerci al vostro elenco di link, ne saremmo felici.
    Ciao, e grazie!

  3. Caro Antonio Ormea: il linkaggio non si chiede!! Non rientra nella netiquette! E’ un dono di fiducia che si fa se lo si vuore fare ma non si chiede ;)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 2.745 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: