Romanzo Criminale quater


romanzo_criminale2

Gli abbonati di Sky avranno sicuramente notato un certo martellamento promozionale in vista della prima puntata di Romanzo Criminale, prevista per lunedì prossimo alle ore 21 su sky cinema1. Si tratta di una serie a puntate alla quale Sky ha destinato il giorno e la fascia oraria solitamente riservata alla grandi prime visioni del cinema. Tutto sembra abbastanza insolito visto che la nuova serie è ispirata al film, che a sua volta era ispirato al romanzo, che a sua volta era ispirato alle gesta della banda della Magliana, un gruppo di piccoli delinquenti che riuscì a farsi strada sino a monopolizzare Roma. Insomma non siamo in presenza di un prodotto televisivo nuovo ma di un remake trito e ritrito. Sky conferma la regola che vuole la tv italiana incapace di produrre nuovi contenuti, limitandosi a comprarli dall’estero o, nel migliore dei casi, a realizzare fiction storiche o buoniste. Il Romanzo Criminale scritto dal magistrato De Cataldo è stato un buon libro, così come il film uscito nelle sale diretto egregiamente da Michele Placido, grazie anche a molti dei migliori attori italiani: Pierfrancesco Favino, Stefano Accorsi, Claudio Santamaria, Jasmine Trinca, Riccardo Scamarcio ed Elio Germano. Mentre invece la serie prodotta da Sky ha tutta l’aria di essere una cosa di cui se ne poteva fare a meno senza patemi d’animo.

15 Risposte a “Romanzo Criminale quater”

  1. In pratica il film trasformato in una serie TV. Staremo a vedere.

  2. Io non ho capito perchè non va in onda su fox, ma su sky cinema1?

  3. Dopo l’operazione fatta su Quo Vadis Baby, Sky si ripete. La storia sicuramente si adatta ad una mini-serie. Molti attori di teatro ed un’attrice di fiction TV, amata dai ragazzini (come biasimarli) e storia d’amore sul set.
    Un successo annunciato?

  4. Io me la guarderei se fossi in te..

  5. Non sono assolutamente daccordo con la critica. Fermo restando che non è di mio interesse stare a sindacare sulle strategie di Sky, mi limito a parlare della serie Tv che sta andando in onda che, nelle prime 3 serie, sta mostrando un certo interesse soprattutto nella ricostruzione FEDELE del romanzo di De Cataldo, a cui il film di PLACIDO era solamente ispirato e con moltissime sottostorie “immaginate” e non rispecchianti il rimanzo del De Cataldo.
    La serie TV di Sky, oltre ad avere un cast che si sta mostrando all’altezza (sicuramente non paragonabile al cast del flm di PLACIDO che raccoglieva quelli che oggi sono i milgiori attori in circolazione in italia) sembra una fedele ricostruzione del romanzo di De Cataldo e quindi una più VERA ricostruzione dei FATTI e dei PERSONAGGI che furono i protagonisti degli anni della Banda della Magliana. I personaggi della BANDA della Magliana, oltre ad essere trattati nella quasi totalità (nel film ne vengono trattati solo alcuni e con storie inventate cinematograficamente) ed ampiezza, rispecchiano effettivamente i veri protagonisti di quegli anni bui di ROMA sia nei caratteri che nei ruoli. Per gli appassionati dei crimini della BANDA della BAGLIANA, quindi, un grandissimo e dettagliato contributo. Unica, la scelta di utilizzare un dialetto romano esasperato e quasi di borgata che, per ovvie esigenze cinematografiche, nel film di Placido lasciava il posto all’uso di sole tonalità capitoline sulla base di un italiano quasi perfetto.
    Senza patemi d’animo…………….ma molto molto interessante!

  6. Secondo me è fatta veramente bene, bene le ambientazioni, i costumi, le automobili, bravissimi attori e regista, bellissima la musica. Nella 4° puntata ad un certo punto si sente Albachiara di Vasco Rossi che mi sembrava più tarda… alla fine vado a guardare… 1979 perfetta nei tempi. L’unica cosa che non mi piace molto è lo strano attaccamento del pubblico ai personaggi negativi. Lo so che sono ragazzi di strada vittime della periferia e della povertà, ma sono pur sempre spietati assassini e certi atteggiamenti di accondiscendenza secondo me sono fuori luogo. Secondo me è importante come ritratto sociale dell’Italia degli anni di piombo vista dal basso ma con forti legami con la parte più marcia dei livelli politici più alti.

  7. Discordo dal giudizio espresso.

    Ho visto il film, e, come detto dallo stesso Placido, una delle ragioni dell’esistenza della Serie Televisiva è l’approfondimento di alcune tematiche giocoforza trattate con sintesi nel Film.

    Grande serie e bravi gli attori, semmai si potrebbe muovere qualche critica di realismo alla sceneggiatura, due su tutte :

    1- Poca fantasia nelle insegne…tutte con lo stesso Font
    2- Auto tassativamente sempre appena lavate e linde… poco realistico….

    ma ripeto sono solo piccole sbavature di una grande produzione finalemte “Internazionale” davvero.

    Saluti.

  8. errata corrige : “finalmente”

  9. La serie mi sta piacendo ad eccezione della quarta puntata. Una puntata in cui si affronta di colpo l’aspetto sentimentale di 5 protagonisti è assurda dal punto di vista della sceneggiatura. Alba chiara sul lunapark è una scelta facile-facile e pessima,comunque è del 79 non del 78 (Rapimento Moro) in cui è ambientata la puntata e non c’entra niente con quegli anni perché Vasco ha iniziato a essere famoso solo nei primi anni 80. Insomma una caduta nella moscezza dell’attuale cinema italiano. Poi mi hanno dato fastidio alcune cose molto finte come la citazione di Pasolini, buttata lì all’improvviso solo per giustificere la vicinanza politica di un personaggio (per forza doveva aver girato due film con Pasolini? Un padre operaio no?), come la Camorra cambia idea all’improvviso, senza un minimo di avvisagli aprima (anzi con la telefonata che va nella direzione opposta), alcune coincidenze forzate. Cose che nonostante altre scene ben costruite la rendono una pessima puntata. Fernando di Leo era ben altra cosa, ma pure Lenzi riusciva ad essere mille volte più credibile. Peccato perché era iniziata bene, speriamo si riprenda. io continuo a guardarla.

  10. Caro antonio a me me sa che stamo a spacca…..
    comunque apparte gli scherzi,
    al inizio pensavo anche io come te ma vedendo la serie (dopo aver letto il libro e visto il film)mi sembra che questa volta ci abbiano magiato sopra ma in modo giusto e ora mi spiego meglio,i produttori anno visto che avevano un prodotto che tirava e non anno fatto altro che investirci sopra,e gia successo no?
    tirare avanti fino alla saturazione dell utente,a mio modesto parere mi sembra che la fiction sia complementare al film nel senso che completa il film che giustamente per ovvie ragioni di mercato non poteva durare 10 ore.
    penso che sia una cosa fatta bene per una serie di vari motivi anbientazione,costumi,macchine ecc ecc voto al operazione cinefinaziaria 7,5

  11. Io so’ der ’70 v’assicuro che ne borgate romane a quell’epoca non se parlava in italiano, visto er decrato e l’ignoranza dei modi de fa che cia’vevano i romani de a generazione post guerra andava tramandando e nun parlamo de a mia, mi padre (classe ’44) a quell’epoca me raccontava ………………………..!!!!!!!
    Ce vorrebbe un firme de 30 giorni 24 su 24 pe racconta’ nei minimi particalari gli eventi dell’epoca, cosi’ si che a gente sentirebbe anche l’odore che c’era a Roma 30 anni orsono.
    De a roba vista in televisione sia da na parte che da’allatra poco fa capi come se viveva a Roma e co che ansia le madri nostre ce mannavano in giro.
    Comunque sia e’ stata scritta una pagina di storia romana, nel bene e nel male sono diventati cio che sono diventati anche grazie a quei signiri potenti che li coprivano e li sfruttavano a loro piacimento per il solo scopo del potere e soprattutto ” De ave sempre piu’ sordi,sordi,sordi,sordi”
    Poi gran finale, se a so’ presa in derculo tutti quanti.
    CMQ ciao a tutti.

  12. strano leggere tutti sti pregiudizi prima dell’uscita della serie.. di solito si inizia a criticare dopo aver visto il prodotto…

    ancora piu strano vedere che i pregiudizi erano infondati in quanto la serie merita sopra ogni aspettativa..

    dove sono i mal commentatori?? 🙂

    ps. vorrei evidenziare come la serie sia molto piu fedele ai fatti realmente accaduti di quanto sia stato il film.. a cominciare (in ordine di apparizione) della roulotte di Franco Giuseppucci che qui a roma era per tutti il “fornaretto” e poi il “negro” (libanese sul piccolo e grande schermo).

    saluti

  13. Secondo me questa prima stagione è stata fantastica, è piaciuta anche a molti miei amici che non amano il genere..
    Fabio ma a Roma anche le nuove generazioni conoscono quelli della banda della Magliana??
    Qualcuno di voi ha capito chi era l’anziano all’inizio della prima puntata?

  14. Sono meravigliato come alcune persone riescono a mandare tutto a merda solo perché si sentono o si attribuiscono conoscenze cinematografiche superiori.
    Romanzo criminale di Skype l´ho trovato veramente appassionante e molto bem realizzato.
    Sarei felice se coloro che lo hanno criticato proponessero loro soggetti nuovi sui quali creare nuove fiction. Il problema é un´altro…..siamo ancora un paese rimasto ai “Guelfi e Ghibellini”, incapaci di fare critiche costruttive e sensate.
    Lunga vita ai cosidetti critici.

  15. Je suis Française et cette série est ma série préférée !!!!!!
    Vive ROMANZO CRIMINALE !!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: