Squalifica per eccessiva presa per il culo


La mano de Dios. Fu soprannominata così la mano che Maradona usò per segnare il primo gol all’Inghilterra durante i mondiali del 1986, poi vinti dalla nazionale del pipe de oro. Quello il più gol di mano più famoso, ma anche tanti altri che le cronache del pallone ricordano. Fino all’ultimo di ieri, segnato da Gilardino a Palermo: il giocatore della Fiorentina strattonato in area di rigore ci mette l’avambraccio e fa gol. Tutti vedono nitidamente tranne gli arbitri. Capita, non c’è da stupirsi. E non c’è da stupirsi neppure che un calciatore faccia il furbo: in Italia abbiamo una lunga tradizione di furbetti in questo o in quel campo. Però Gilardino poteva e doveva risparmiarsi quell’enfatica esultanza da gol di finale di champions league. A questo punto ha ragione Zamparini: Gilardino deve essere squalificato. Ma non per condotta antisportiva, bensì per eccessiva presa per il culo.

Nessun commento ancora... lascia il tuo commento per primo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: