Veltroni e il predellino già visto


Ante-scriptum: a me veltroni non piace. Non mi è mai piaciuto e ancor di più in questo momento e alla guida di un partito che deve combattere contro il caimano Berlusconi.

Il rammarico per non essere andato alla grande manifestazione di Roma è svanito subito dopo il discorso di Veltroni: sessanta minuti di delusione condensata, tanta retorica, tante banalità richiama applausi, molte critiche al Governo e qualche timidissima proposta. In generale il discorso di Veltroni ha entusiasmato poco ed è sembrato piuttosto noioso, una copia scolorita di quello di Spello all’inizio della campagna elettorale di qualche mese fa.  Persino il predellino usato al posto del consueto palco è stata un’idea taroccata. Di positivo – e non è poca cosa – c’è stata la grande partecipazione popolare: moltissima gente a riempire interamente il Circo Massimo. Quanto questa manifestazione potrà pesare politicamente ed elettoralmente, resta tutto da vedere. Ma è chiaro, tuttavia, che Veltroni ha fatto il suo tempo.

5 Risposte a “Veltroni e il predellino già visto”

  1. Forse la gente alla manifestazione era piu’ propositiva dello stesso Veltroni…

  2. tu devi scrivere in pagina. Stop. (vedi come te lo dico, spassionatamente)

  3. Ho commentato anch’io con un post.

  4. I siti web e i blog della sinistra stanno impazzendo per la sentenza di condanna a quattro anni e sei mesi inflitta all’avvocato Mills.
    Mi stupisce chi si stupisce e anche chi esulta:
    “A questo stronzo di Berlusconi gli facciamo un culo così. Gli diamo sei anni e poi lo voglio veder fare il Presidente del Consiglio”.
    Questa frase mai smentita – a quanto riporta il quotidiano torinese La Stampa – sarebbe stata pronunciata da Nicoletta Gandus.
    Quindi tutto stabilito. Queste gentili frasi non dimostrano assolutamente, secondo i tribunali, che ci sia animosità da parte della Gandus contro Berlusconi. Più imparziale di così! Infatti è stata negata la ricusazione, ed è stata negata alla difesa anche la testimonianza di Berlusconi. E poi qualcuno mette in dubbio che noi siamo la patria del diritto. Sì,il diritto dello storto.

  5. Infierire su un cadavere non è cavalleresco.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: