Turisti faciloni e italiche ipocrisie


Porelli quei due gonfiati di botte e violentati. Però pure loro potevano evitare di stare in un posto così isolato eh. Così avrebbe detto una massaia al mercato commentando l’aggressione subita da due cicloturisti olandesi accampatisi in una campagna alle porte di Roma. E così ha detto il neo sindaco Alemanno, interpretando – fuori dai denti – il sentire comune. Magari non sarà politicamente corretto ma tutti abbiamo pensato la stessa cosa. Non è in discussione la crudeltà dei criminali ma la scelta poco previdente dei due olandesi. Forse se si fossero fermati in un campeggio non sarebbe successo, o forse sarebbe successo lo stesso, come ieri sulla spiaggia di Torre Annunziata dove un 17enne pare abbia aggredito altri due turisti tedeschi che dormivano in tenda. Il discorso dovrebbe essere recintato entro questi limiti, senza sfociare nelle solite polemiche politiche, che beninteso sono nel giusto quando affermano che i provvedimenti in materia di sicurezza del Governo sono solo di facciata e non garantiscono, come si è visto e come si vedrà purtroppo, la diminuzione di atti criminali. Sarà che sono napoletano abituato a guardarmi le spalle, ma io tutta questa levata di scudi contro Alemanno non la capisco. Si vorrebbe forse dire che l’Italia è un paese sicuro? O forse è vero che i turisti che vengono in Italia credono di trovare l’eden?

6 Risposte to “Turisti faciloni e italiche ipocrisie”

  1. Ciao, mi sa che manca il pezzo finale del post: “Si vorrebbe forse dire che l’Italia è un paese ……… “?

  2. già 🙂 adesso lo aggiungo. grazie

  3. anto’, sul’imprudenza siamo tutti d’accordo, ma probabilmente i due olandesi non potevano concepire una simile evenienza, loro abitano in un paese civile…

  4. mi dispiace ma stavolta, almeno nei contenuti, alemanno ha ragione; la prima cosa che ti dicono quando vai nei paesi stranieri (come dapertutto) è di non infilarti in zone disabitate…poi che c’entra, magari lo avevano fatto miliardi di altre volte, e gli è sempre andata bene…
    imprudenti lo sono stati; questo non giustifica uno stupro, ma massaia o avvocato…lo devi riconoscere

  5. Mah, magari Rutelli da sindaco avrebbe detto le stesse cose. E per quanto riguarda l´imprudenza, aghost ha centrato perfettamente

  6. A mio parere occorre già essere prudenti nel proprio paese..figuriamoci quando vai in posti di cui magari non conosci la lingua, non sai come e a chi chiedere aiuto e cose così…
    Mettiamoci poi vicino anche una sana dose di sfiga… 😦

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: