Luxuria, Vendola, Ferrero e l’Isola dei Famosi


(clicca l’immagine per aprire il file pdf)

L’ingenuità degli elettori di Rifondazione è davvero imbarazzante. Ho letto divertito la pagina di lettere pubblicata da Liberazione sulla probabile partecipazione di Luxuria alla prossima edizione dell’Isola dei Famosi. Da una parte ci sono le lagnanze di quanti si dicono offesi dal comportamento di un compagno di partito ed ex deputato che guadagnerebbe come “300 anni di lavoro di un operaio”, adombrando quindi una quasi “questione morale” che impedirebbe la partecipazione di Vadimiro Guadagno, in arte Luxuria, al programma condotto da Simona Ventura. Dall’altra le velleità di coloro che immaginano un contatto ideale tra Luxuria e gli elettori persi per strada da Rifondazione, grazie all’ausilio del piccolo schermo e di una trasmissione con target popolare. In entrambi i casi si tratta, tuttavia, di letture distorte della situazione. Non v’è alcuna questione morale, in quanto Luxuria non è più Parlamentare. Se poi gli appunti sollevati riguardano la contraddizione tra militanza comunista e tv spazzatura o lauti guadagni, occorre precisare che in casi analoghi, cioè di partecipazioni a dibattiti prodromi alla tv spazzatura da parte di altri esponenti di Rc, o di lauti guadagni poi investiti in proprietà a Roma o in buen retiri umbri, nessun elettore o militante ha sentito il bisogno di indignarsi prima d’ora. Per il resto, l’idea che dall’Isola Luxuria possa recuperare voti si commenta da sola, tanto è risibile il concetto di avvicinamento a scopo elettorale della platea che segue la Ventura. I problemi di Rifondazione Comunista sono altri e ben più importanti, come ad esempio quello di aver abituato la “base” alla perenne contestazione, al diniego indiscriminato. Questo ha contribuito, di fatto, a rendere Rifondazione Comunista un partito destinato per sempre all’opposizione, perché quando sono al Governo ogni minimo e lecito compromesso è visto come abiura della storia. Non a caso, in un momento così difficile per il partito, è l’ala più oltranzista, quella che fa riferimento a Ferrero, ad aver ottenuto la supremazia dei voti dei delegati. Gli sconfitti, che sicuramente hanno inanellato errori imperdonabili, almeno avevano mostrato l’intenzione di trasformare Rc in un partito (anche) di governo, esprimendo peraltro aperture agli altri partiti del centrosinistra e la volontà di riunire la sinistra in un unico soggetto. Dunque che Luxuria partecipi all’isola dei Famosi non deve riguardare i militanti di rifondazione, ma evitare l’ennesima scissione a sinistra quello sì.

2 Risposte a “Luxuria, Vendola, Ferrero e l’Isola dei Famosi”

  1. Concordo pienamente…però Luxuria potrebbe avere il buon gusto, se non altro, di impiegare meglio il suo tempo e la sua intelligenza…

  2. E tu caro compagno…. continua a pagare il canone Rai.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: