Vogliono anche la Campania


 

Nemmeno il tempo di stappare lo champagne per l’elezione di Schifani sullo scranno più alto del Senato, e un nutrito gruppo di senatori firma una mozione per i prossimi lavori a Palazzo Madama. Argomento? Immigrazione e sicurezza? Costo della vita? No, niente di tutto questo. I sottoscrittori chiedono al Senato di pronunciarsi sulla defenestrazione del governatore della Campania, Bassolino. I parlamentari «impegnano il nuovo governo a proporre, ai sensi dell’art. 51 della legge 10 febbraio 1953, numero 62, lo scioglimento del Consiglio regionale della Campania e la rimozione del Presidente della giunta, secondo quanto previsto dall’art. 126 della Costituzione». Una mossa – forse prevedibile – che equivale ad un enorme errore tattico/politico. Non tanto perché non ha precedenti, ma per il fatto che provocherebbe l’effetto contrario, l’arroccamento in difesa di Bassolino. Il governatore campano, a onor del vero, ha già definito il suo mandato a termine fissando le elezioni al 2009. Dopo questo “affronto” e vista l’aria che tira nel paese, Bassolino e il Pd potrebbero ritornare sulla decisione.

 

5 Risposte a “Vogliono anche la Campania”

  1. e io che mi stavo chiedendo perchè non lo avessero ancora fatto … cmq penso che in nessuno modo il centrosinistra potrà vincere più in Campania

  2. Questa non l’ho capita. Fino a ieri tutti d’accordo che sarebbe stata cosa buona e giusta se Bassolino si fosse ritirato a zappare la terra, e adesso invece non va più bene perchè a dirlo è la maggioranza dagli scranni del parlamento?

    Cos’è? All’improvviso in Campania hanno risolto tutti i problemi?

  3. Oddio, faccio fatica a pensare a grandi masse che scendono in piazza in difesa di Bassolino

  4. antò
    mi pare che Logan71 centri il punto. Bisognerebbe decidersi: o l’uscita di scena di Bassolino è una precondizione di ogni cosa, e allora deve andare bene anche la mossa del Pdl.
    O si prova a utilizzare questo famoso anno (ma magari di più??? fino alla scedenza naturale???) per fare delle cose un po’ significative. Maanche, qui non funzia.

    E poi, è iniziata un’era “cattiva”. Convinciamoci. O ci si da una mossa (non solo il Pd, anche il resto della sinistra), o si resta mooooolto a lungo in una nicchia. Temo.
    I caminetti — da questo punto di vista — non credo che aiutino. La ri-guerra tra Veltroni e D’Alema ancora meno. I nostalgici delle falci e martelli che ne parliamo a fare…
    Vale in Italia, ovviamente, ma vale pure in Campania.

    E checcazzo. Ma ti pare possibile con il casino che c’è Iervolino pensa di fare il rimpasto con il bilancino e di discuta di Argia Albanese?
    Così, la prossima volta il centro destra stravince comunque, pure se candida Elio Vito…

  5. ma io sono d’accordo con voi. bassolino se ne deve andare, ha troppe colpe. però ragiono sul fatto che una mozione non è il modo migliore per sloggiarlo. sono certo che gianni letta la stopperà subito onde evitare lo scontro con l’opposizione. per me adesso bassolino arriva sino a fine mandato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: