V-day2 e giornalismo


Come al solito Beppe Grillo non partecipa ai contraddittori ma si limita ai comizi o alle interviste (che in realtà sempre monologhi sono). L’Infedele di Gad Lerner si è occupato, nella trasmissione di ieri, del V-day che si terrà a Torino (ma anche altrove). Il secondo vaffanculo day sarà interamente dedicato al mondo dell’informazione, dei giornalisti definiti come casta. Grillo presenterà tre quesiti referendari per l’abolizione dell’ordine dei giornalisti, dei finanziamenti all’editoria e per l’abolizione delle frequenze tv. Sul punto due e tre sono pienamente d’accordo. Sulla cancellazione dell’o.d.g. dico questo: è indubbiamente una istituzione vecchia e pletorica, da snellire e da modernizzare, ma sarebbe sbagliato cancellarlo del tutto. Chi maneggia l’informazione deve essere soggetto a precise norme etiche.

Vodpod videos no longer available.

9 Risposte a “V-day2 e giornalismo”

  1. Per curiosità e quali sarebbero queste regole che vengono continuamente disattese da persone “regolarmente iscritte”?

  2. regole deontologiche. il che non vuol dire che il giornalista non possa essere di parte. se cerchi fra i post c’è l’intervento di scalfari al festival del giornalismo. lì si chiarisce il concetto di giornalista fazioso.

  3. No questo mi è chiaro, il giornalista è una persona e come tale ha simpatie e antipatie, ma la deontologia di una persona non la garantisce un foglio di carta.
    Ne tantomeno viene garantita da una commissione che non riesce a tutelare quanto su quel foglio di carta c’è scritto.
    Non so… credo che il potere dell’editore sul giornalista sia ancora troppo forte e l’ordine non serva a nulla… ma forse mi sbaglio. Buona nottata.

  4. Secondo me, anche se si abolisse l’ordine dei giornalisti non è che la casta verrebbe a meno. Anzi…Senza l’albo mi sa che sarebbe pure più facile far entrare il figlio di quello e quell’altro…o no?
    Personalmente sono convinta che non tutti possano fare i giornalisti e che delle regole ci debbano essere, nel rispetto di chi viene informato. Un po’ come per il medico, per l’avvocato ecc…

  5. infatti andrebbero aboliti anche quegli altri ordini…
    🙂 (ma dico davvero)

    Però, Antonio, Scalfari a volte è l’incarnazione della faziosità. Per favore, ti rileggi il domenicale sul dopo-voto? O è fazioso, o è l’unico che credeva a Piepoli… E preferisco pensare la prima che ho detto.

  6. (poi, ovviamente, le regole e la deontologia ci vogliono, come in molti mestieri. Ma non è scritto in nessun comandamento che siano gli ordini lo strumento)

  7. Mah, da iscritta ad un Ordine, devo dire che l’Ordine non è che sia chissà che o cosa. Certo mi scoccia pagare la tassa, ma normalmente si occupa di organizzare i corsi di aggiornamento professionale, convegni, segnalazioni violazione codice deontologico e relative sanzioni, accettazione iscrizioni ecc..
    Non è proprio una “casta” chiusa come si vuol fa credere.. hai il titolo di studio per accedervi? Bene, paghi e sei iscritto.

  8. Кто как думает, повлияет ли кризис на итернет? Я так подазреваю что безусловно, подвижки уже есть.И это очень печально(((

Trackback/Pingback

  1. » Il giorno dopo - 26 aprile 2008

    […] o il dossier grillesco della Stampa, o tutto ciò che si trova in rete, ovviamente, da Lerner a Vergara (per citare una persone che spesso passa di qui, e che è un po’ parte in causa). […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: