La rincorsa di D’Alema


Se le premesse verranno confermate gran parte del merito sarà di baffino D’Alema se il Pd in Campania e in Puglia è riuscito a recuperare punti su punti. Specie in Campana, dove Bassolino fa da tara a favore del Pdl tutto concentrato sulle responsabilità nell’emergenza rifiuti. Il Pd aveva bisogno di uno come D’Alema, non tanto per guadagnare nei confronti degli avversari ma almeno contenere le perdite in casa propria, convincere gli scontenti tra i democratici. D’Alema non si è negato alla sfida, andando perfino nel cuore della protesta, ad Acerra, ricevendo dapprima contestazioni ma anche attestati di stima per essere stato l’unico a non scappare.

(via D.L.)

2 Risposte a “La rincorsa di D’Alema”

  1. Beh non scappare solo perchè siamo in campagna elettorale… finita la festa… gabbato lu santo.
    Dovrebbe vergognarsi di aver perorato la causa di Bassolino e di non aver mosso un dito negli anni passati…….
    IMHO

Trackback/Pingback

  1. » Con l’avvocato del Sud, no problem - 9 aprile 2008

    […] detto che qui ci accontentiamo …). Inoltre, giusto per eliminare ogni equivoco (ché Vergara mi provoca), lo spottino maestresco io lo trovo genialmente surreale, ma solo in quanto del tutto privo di […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: