Le schede della discordia


normal_schedafac190308

Spiace ammetterlo ma Berlusconi stavolta ha ragione. Le nuove schede elettorali sono davvero bizzarre, con tutti i simboli disposti alla rinfusa. Eravamo abituati alle schede lenzuolo, detestabili perché enormi da dispiegare nello stretto della cabina elettorale, e però che avevano il pregio di avere i simboli bene identificali, divisi per coalizioni. Nella nuova scheda, decisamente più piccola, i meno avveduti potrebbero confondere – per esempio – il simbolo dei socialisti con quello della sinistra critica. Oppure potrebbe capitare – come è stato già rilevato da molti – che barrando il simbolo prescelto si sfiori con la matita il simbolo di un altro partito. A discolpa della vituperata scheda va detto che con la stessa modalità si è già votato nel 2006 e non vi sono stati poi tanti problemi, e soprattutto bisogna ricordare che questa scheda è frutto della legge votata da Berlusconi. Se Bossi vuole imbracciare il fucile per sparare qualcuno, allora lo rivolta a se stesso.

2 Risposte a “Le schede della discordia”

  1. devi avere la mano tremolante per barrare due simboil insieme, io ho comunque sempre il terrore di sbagliarmi, anche perchè con tutte queste schede mi toccherà andare con gli appunti a votare
    j

  2. mah………..x quello che ne so, in cabina elettorale vado sempre nel panico xchè soffro di claustrofobia e non mi è facile inquadrare subito i simboli…………incrocio le dita! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: