Tag Archives: cellulari

INQ1 H3G: la mia prova


inq1-slider

Mi piace quando le aziende “flirtano” con me inviandomi prodotti da provare. Ammetto che l’idea che sia il consumatore stesso a farsi portavoce del brand, mi piace molto. Per cui innanzitutto ringrazio H3G e Max per l’occasione offertami con il nuovo INQ1. Dopo averlo provato per qualche giorno, ora sono pronto a dirvi cosa ne penso. Vi invito anche a leggere la bella recensione di Andrea, alla quale io aggiungo solo qualche impressione. Il firmware del telefono è molto acerbo: oltre ai ripetuti impuntamenti durante l’uso intensivo e con più applicazioni aperte, trovo abbastanza grave che la gestione della posta elettronica non supporti le connessioni protette su imap. In questo modo chi usa – come me – un account Gmail imap sarà impossibilitato a ricevere la posta elettronica sul cell, se non attraverso l’applicazione (buonissima) di Gmail che tuttavia non prevede l’invio degli allegati. Ho ovviato alla cosa in modo piuttosto rudimentale ma alla fine ha funzionato; ecco come fare: scaricare e installare l’applicazione Gmail, poi creare ugualmente un account su imap impostando il server in uscita su smtp.tre.it porta 25. In questo modo si potranno almeno spedire le mail, mentre per la ricezione bisognerà sempre affidarsi all’applicazione. Una precisazione: se inviate una mail con foto a FriendFeed, ricordate di usare non il nuovo indirizzo (share@friendfeed.com) ma quello vecchio (quello personale comprensivo di password). La fotocamera è senza infamia e senza lode: buona risoluzione ma lo scatto a volte non è prontissimo; non c’è flash né autofocus e alla massima risoluzione non è previsto lo zoom. Ma passiamo al vero core di questo telefono:  social network e instant messaging. Funzionano tutte molto bene, salvo alcuni aspetti marginali. Facebook, per esempio, aggiorna lo status di soli 300 contatti, dunque toccherà creare una lista di preferiti nel caso ne abbiate di più. Skype, a mio parere, è senza dubbio la migliore applicazione. Msn è simile alle versione per S60 ma non prevede invio o ricezione di file e i contatti sono limitati a 150. Una funzione molto utile è quella dell’importazione dei contatti di Facebook e Skype direttamente sulla rubrica del telefono. I tecnici dovranno anche mettere mano al sistema di notifica dei messaggi: se si riceve una mail da Facebook sullo schermo non compare alcuna icona, gli aggiornamenti compaiono solo nel menù messaggi o dall’applicazione stessa. Nota positivissima, invece, per la batteria che garantisce autonomia per un almeno un giorno tenendo aperte diverse applicazioni. In conclusione, direi che a parte qualche difetto di “gioventù”, questo telefono è fortemente consigliato per il rapporto qualità/prezzo, per le fasce giovanili o le tasche leggere.

Unpacking INQ1 – H3G


Con grande piacere ho ricevuto in prova l’Inq1, meglio conosciuto come social-fonino. Ringrazio vivamente H3G e in special modo Massimo Cavazzini che si occupa di marketing & sales. Dalle foto potrete già apprezzare la dotazione e le dimensioni molto ridotte di questo nuovo telefonino, che 3 vende a un prezzo molto aggressivo: 99 euro, comprensivi di diverse promozioni per la navigazione internet. Di primo acchito il telefono  appare compatto e ben costruito; lo slide fa bene il suo lavoro (ho letto di problemi ma è chiaro che si trattava di malfunzionamenti riguardanti prodotti singoli). Più avanti vi parlerò diffusamente di questo cellulare, per ora potete già leggere la prova di telefonino.net e le primissime ma sempre interessanti impressioni di Andrea Beggi su FriendFeed.


In arrivo il Facebookfonino


inq1

Tre ha deciso di lanciare un cellulare dedicato alla navigazione sui principali social network.

Nokia N96: la mia prova


nokia-n96_30737_1

Sarà che a me i Nokia son sempre piaciuti ma io di questo N96 che ho in prova (grazie a Digital Pr) non posso dirne poi tanto male. Ammetto di essermi avvicinato a questo terminale con notevole pregiudizio, dopo aver letto le recensioni di amici che lo avevano provato il mese scorso. A mio modesto parere, tolto il prezzo ancora troppo alto, l’N96 rappresenta al momento uno dei migliori telefoni sul mercato. Il punto dolente sul quale tutti fondavano le critiche era la batteria; ora, non so se nell’ultima release del firmware, che ho installato appena ricevuto il cellulare, abbiano apportato dei miglioramenti per aumentare l’autonomia, ma nelle mie mani l’N96 è durato fino a 10 ore: durante le quali ho fatto circa 30 minuti di conversazione, quasi 3 ore di navigazione wap, con wifi e bluetooth attivi, oltre ai vari smanettamenti conoscitivi. In ogni caso con un utilizzo più intensivo credo che l’autonomia si attesti comunque sulle 6-7 ore, un po’ meno dell’N95 ma sicuramente più di altri terminali in commercio. Esternamente il telefono si presenta in modo piuttosto elegante. La livrea completamente nera è bella, anche se la scocca e il vetro sono di plastica. Le dimensioni sono leggermente maggiori rispetto all’N95, in compenso non ci sono scricchiolii di sorta e lo slide è fermo, stabile e senza rumore di apertura. I tasti, a dire il vero, non sono granché: il feeling non è buonissimo perché non sono in rilievo e questo all’inizio può creare problemi. Troppo piccolo il tasto menu sul frontale, troppo occupato (inspiegabilmente) dai tasti dedicati ai comandi video. Con lo slide aperto la prima fila del tastierino potrebbe essere scomoda per chi ha dita grandi. È sparito il blocco automatico della tastiera, sostituito da un interruttore sulla parte superiore del telefono che una volta attivato blocca i tasti ogni volta che si chiude lo slide. La fotocamera posteriore non monta più un coperchio e per attivarla bisogna tener premuto il pulsante dedicato sul lato destro. Il cellulare è quad band, hsdpa e monta anche un ricevitore per tv dvb-h. Wi-fi e bluetooth completano il corredo di questo cellulare. L’N96 dispone di ricevitore gps: il fixing con i satelliti è piuttosto rapido. Il Symbian è quello stranoto ma insolitamente sofferente nei passaggi repentini tra i menu. L’aggiornamento del firmware avviene tramite Nokia Pc-suite, software purtroppo solo per Windows. La suite di Nokia consente la sincronizzazione completa e il backup, oltre ad avere una scorciatoia comoda per chi intende usare il cellulare come modem. Quelli che usano il Mac – come me- potranno usare il Nokia multimedia transfer o cercare i file via bluetooth. Anche sul Mac il cellulare può essere usato come modem. La confezione è di quelle classiche, impreziosita da un comodo auricolare con telecomando, buono soprattutto per chi usa il cellulare come lettore mp3. Nella confezione del telefono che ho in prova è compreso anche un alimentatore per auto, ma non saprei dire se è di serie in tutte le confezioni. Il cavo dati è diverso da quello dell’N95: l’attacco sotto il telefono è più piccolo. La parte telefonica è praticamente perfetta: la ricezione è ottima, il suono pulito, il viva voce ha una potenza molto buona. Alcuni menu sono spariti: per esempio dal menu opzioni della rubrica è sparito “schede sim”, opzione invece attivabile da impostazioni rubrica e visualizza. Così come nel menu messaggi non si fa più differenza tra sms e mms: se si scriverà solo testo il messaggio sarà di tipo sms, se invece si aggiungerà una foto (aggiungi contenuto) diventerà mms. L’email è rimasta uguale a quella che uso sull’N95, anche qui non supporta l’html però è molto più comoda quando si tratta di settare un account: in tre passaggi ho impostato la mia casella Gmail imap. Tornando alla fotocamera devo dire che è di buon livello. Cinque megapixel con autofocus, ottica Zeiss, in più ci sono diversi programmi per le diverse situazioni e un editor interno per modificare le foto. Ovviamente è prevista la funzione video, che grazie ai 16 gb di memoria inclusa, consente di girare filmati anche molto lunghi. Le foto e i video possono essere caricati facilmente su Flickr, Vox oppure sulla nuovissima piattaforma Ovi. Il cellulare è dotato anche di accelerometro, in pratica lo schermo reagisce in base alle inclinazioni del telefono. Tuttavia a differenza dell’iPhone, su questo N96 l’accelerometro funziona in qualsiasi momento: tipo, se state scrivendo un sms e lo inclinate, lo schermo assumerà la vista orizzontale scomodissima tenuto conto che non riuscirete a scrivere perché la tastiera è di tipo verticale. Il browser web è quello solito: non buonissimo e piuttosto lento a caricare le pagine. Meglio installare Opera Mini, che ha il pregio di alleggerire i siti e ricordare i dati di accesso ai vari servizi, cosa che il browser integrato non fa, costringendo ogni volta a immettere le credenziali. Opera Mini su questo terminale durante lo scrolling tende a distorcere il testo, non so se sia un problema o una cosa normale. In conclusione, credo di poter affermare che il maggior difetto di questo telefono è senza dubbio il prezzo: 699 euro (secondo lo shop sul sito nokia, ma dai mercati paralleli se ne trovano anche a molto meno) sono effettivamente troppi. Probabilmente un costo sui 450 euro sarebbe ideale per questo cellulare e lo metterebbe in una fascia di mercato più ampia. Soprattutto con un prezzo minore il Nokia N96 rappresenterebbe una valida alternativa per chi non desidera cellulari di tipo touch, Blackberry o palmari, ma gradisce ancora un telefono tradizionale ma completo di ogni funzione.

Nokia N96


Ho ricevuto poco fa il Nokia N96 gentilmente speditomi per una prova di un mese da Digital Pr. Il tempo di provarlo per qualche giorno e vi dirò cosa ne penso.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 2.745 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: