Quel piagnucoloso raccomandato di Adinolfi


Ai dubbi condivisibili di Malvino ne aggiungo volentieri qualche altro. La vicenda della paventata chiusura di Redtv, poi pare saltata per il ripristino dei fondi all’editoria, non mi ha particolarmente appassionato, se non quando Adinolfi ha incominciato ad inondare il web di lacrime. Ora, uno potrebbe anche dire che i soldi degli italiani non devono essere sperperati per tv senza share alcuno, specie se la tv è di un partito che ne finanzia pure un’altra; uno potrebbe anche dire chissenefrega per pochi giornalisti quando migliaia di lavoratori vengono messi in mezzo alla strada dalla Fiat; uno potrebbe anche dire ad Adinolfi: ma tu, hai fatto un concorso o sei stato assunto per nomina politica? Se fosse così – ed è certamente così -, allora, caro Adinolfi, sappi che gli incarichi come si prendono si possono anche perdere, visto che non c’è merito alcuno, se non la fiducia o la lottizzazione, che ti ha portato a quel lavoro.

No comments yet... Be the first to leave a reply!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 2.745 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: